Gianluca Genoni

Intervista a Gianluca Genoni

 

gianluca

PROFILO:
Nato a Galliate il 05/07/1968

Altezza 1,92 mt

Peso 88 kg
Capacità polmonare: oltre 9 litri

Gianluca Genoni conquista il suo primo record mondiale nel 1996, raggiungendo la quota di -106 metri in assetto variabile regolamentato. L’anno successivo, batte il suo stesso primato toccando -120 metri. Il 2 e 3 ottobre 1998 il campione firma a Porto Ottiolu un doppio record mondiale di discesa in apnea: -121 metri in assetto variabile regolamentato e – 135 metri in assetto variabile assoluto. L’avvenimento gli conferì l’appellativo di “uomo più profondo del mondo”; mai nessuno aveva osato tentare due record a così breve distanza di tempo.

Dal 1996 ad oggi Genoni ha stabilito 14 record del mondo, l’ultimo, il 5 Ottobre 2006, raggiungendo – 141 metri in assetto variabile regolamentato. Nel 2008, record di apnea statica con 18 minuti e tre secondi.

Grazie Gianluca per esserti prestato a questa intervista:

Da diversi anni sei direttore didattico per la scuola di apnea PSS, a tuo parere sono aumentiti gli iscritti ai corsi rispetto gli anni passati?
Rispetto a quando ho iniziato io a fare apnea, circa 20 anni fa, gli iscritti ai corsi di apnea hanno avuto un aumento esponenziale, che oggi sembra stabilizzarsi.

pss

A quali persone oggi consiglieresti un corso d’apnea?
Un corso di apnea è consigliabile a tutti coloro che amano il mare: all’apneista puro o al pescatore che vuole migliorare le proprie prestazioni, al subacqueo che vuole aumentare la propria acquaticità, alla persona comune che vuole imparare a rilassarsi e nello stesso tempo fare un po’ di allenamento fisico.

Ti piace navigare su internet?
Non navigo quasi mai su internet, lo utilizzo solo per lavoro.

Sei iscritto su Facebook? Cosa ne pensi?
Sono iscritto a Facebook, penso che sia uno strumento per conoscere “virtualmente” un sacco di persone, ogni giorno ricevo molte richieste di amicizia soprattutto di sportivi, subacquei, pescatori.

Cosa ti piace leggere?
Quotidiani e durante le vacanze mi piace leggere libri di avventura.

Ascolti musica prima di immergerti?
Quando mi alleno e devo fare tuffi particolarmente impegnativi ascolto musica per estranearmi, rilassarmi e trovare la giusta concentrazione. Quasi sempre ascolto le canzoni di Vasco Rossi.

Come si possono prevenire, a tuo avviso, i numerosi incidenti che si verificano ogni anno in mare soprattutto durante la stagione estiva?
Speriamo che gli incidenti non siano così numerosi. Per prevenirli bisogna per prima cosa andare in acqua sempre in coppia con una boa segna sub e soprattutto sapere a cosa si va in contro se si esagera con le prestazioni in apnea. Diciamo che frequentando un buon corso si inizia nel migliore dei modi.

Molti apneisti sono soggetti ad avere problemi nella compensazione, puoi dare qualche consiglio?
Uno dei limiti alla discesa in apnea è proprio la compensazione, che è molto soggettiva e dipende da quanto si è predisposti. Andare in acqua di frequente, affinare la tecnica e restare calmi e tranquilli in profondità aiutano molto.

Frequentare un corso di Yoga puo’essere d’aiuto per un apneista?
Il rilassamento mentale e la giusta respirazione sono parte dell’apnea, ma prima di capire l’importanza di queste tecniche bisogna affinare la tecnica ed essere allenati fisicamente.

Gli allenamenti per un record oggi, sono gli stessi di quelli di una volta?
Più o meno si, anche se le profondità sono cambiate enormemente e quindi la preparazine e l’assistenza diventa più complicata.

Ti hanno fatto spesso la domanda se peschi in apnea e la tua risposta se non ricordo male è la seguente: “non ho mai impugnato un fucile subacqueo”; secondo il tuo parere sarebbe utile per un pescatore subacqueo frequentare un corso di apnea? Se si perchè?
Non è proprio così; tanti anni fa mi spedivano sott’acqua con il fucile a fare aspetti ai dentici a grande profondità, non avendo mai preso niente e facendo una fatica boia ho deciso che non era la mia specialità. Frequentare un corso serve per imparare le tecniche di discesa, capire quelli che sono i pericoli, allenarsi in piscina nella stagione fredda.

Un ultima domanda, hai in programma qualche novità sempre legata alla tua attività? record, manifestazioni o altro?
Ho smesso con i record dopo i -141m in assetto variabile del 2006 a Sharm. Adesso mi alleno, faccio prove con il Dan, esibizioni un po’ ovunque per gli sponsor. Manifestazioni e corsi ne ho in programma molti, un po’ ovunque.

gianluca

Grazie ancora per la tua collaborazione.
A cura di Jimmy Muzzone                                                                                                                                                          
blog. ilovepescasub.com